• +347 033 7423
  • info@sassomtbrace.it

Archivio mensile Settembre 2017

LA SASSO MTB RACE NON CAMBIA PADRONE: È SEMPRE LEONARDO PAEZ

Terzo successo di fila alla marathon di Sasso Marconi per il colombiano del team Polimedical FRM, con Longo e Paulissen a completare il podio. La firma prestigiosa di Mariasasso-mtb-race-leonardo-paez

Cristina Nisi in campo femminile. 1000 rider al nastro di partenza per una festa durata due giorni.

 

Sasso Marconi (BO) – Si scrive “Sasso MTB Race”, si legge “Hector Leonardo Paez”. Dal 2015, ossia tre edizioni fa, il colombiano in forza al team Polimedical FRM timbra la sua presenza al via della marathon bolognese con un successo, stavolta più che mai netto. Nulla hanno potuto Tony Longo (Wilier Force Squadra Corse) e il belga Roel Paulissen (Cannondale RH Racing), che presto hanno dovuto cedere il passo allo scatenato Paez. Profuma di dominio anche il trionfo della toscana Maria Cristina Nisi (Bike Innovation Focus), che ha scavato un abisso tra se e le due avversarie sul podio, Katazina Sosna (Torpado Sudtirol MTB Team) e Chiara Burato (GS Soave). Il successo è stato anche del Green Devils Team, che per il settimo anno di fila ha confezionato un evento capace di portare nella tranquilla Sasso Marconi tanti appassionati delle ruote grasse per una due giorni che ha vissuto sulla spinta della competizione ma anche delle tante iniziative collaterali ad uso e consumo di atleti, famiglie, e piccoli sportivi in erba, come la Sasso MTB Junior e la Sasso MTB Trail.

 

In griglia di partenza, lungo la cetralissima Via del Mercato illuminata dal sole, si sono presentati quasi in 1000, tra abbonati ai due circuiti di appartenenza della gara – Ahead MTB Tour ed MTB Emilia Romagna – e amanti della Sasso MTB Race. Tre i percorsi, tre modi diversi di interpretare la corsa: il Marathon di 67 km e 2300 metri di dislivello, col temibile Dente del Diavolo finale, il Classic coi sui 37 km e 1250 metri di dislivello, e l’Escursionistico riservato ai non agonisti.

 

I top rider si sono gettati sul marathon – gara che assegnava anche i titoli regionali per la FCI – a caccia di un successo che nel 2015 e nel 2016 era andato a Leon Paez. Ma nessuno tra i grandi nomi al via è riuscito a togliere lo scettro al colombiano, cadendo fin dai primi chilometri sotto le sue continue accelerazioni. Già dopo un terzo di gara il distacco su Longo si attestava intorno ad un giro completo della lancetta dei secondi, mentre più dietro Roel Paulissen era intento a scollarsi di dosso il grosso del gruppo. Braccia alzate e festa grande per il portacolori del team Polimedical FRM, che nell’albo d’oro dei vincitori 2017 si accomoda accanto a Maria Cristina Nisi, campionessa di specialità in carica, che in tutto e per tutto ha imitato la condotta di gara del collega: subito ritmo altissimo e gara già segnata ancor prima di cominciare. Nulla ha potuto la Sosna, attardata di quasi 14 minuti, men che meno la giovanissima Chiara Burato, attardata di 22’36’’.

 

Nel segno di un Leonardo anche il percorso classic, con lo Junior Tabarelli (NOB Selle Italia), mentre in campo femminile braccia al cielo per Luiza De Lorenzo Poz del team Estebike Zordan.

 

Posso dire che è andato proprio tutto bene”, il commento del patron Massimo Cipriani al termine della lunga giornata, culminata con le ricchissime premiazioni al Teatro Comunale. “Il grazie va ad ognuno dei mille atleti al via, agli sponsor ed alle istituzioni, che di anno in anno credono sempre di più in questo progetto. Non posso che dare l’arrivederci al 2018!”.

 

Di seguito le classifiche di giornata. Ranking completi su www.mysdam.it

 

Classifica assoluta maschile percorso Marathon

1 Hector Leonardo Paez (Polimedical FRM)  3 ore 2 minuti 21 secondi

2 Tony Longo (Wilier Force Squadra Corse) +2’35’’

3 Roel Paulissen (Cannondale RH Racing) +4’49’’

4 Riccardo Chiarini (NOB Selle Italia) +6’12’’

5 Diego Alfonso Airas Cuervo (Team Giant Liv) +6’52’’

6 Elia Favilli (Bike Innovation Focus) +8’30’’

7 Alessandro Gambino (FRM Factory Racing Team) ++11’29’’

8 Matteo Valsecchi (Wilier Force Squadra Corse) +11’34’’

9 Efrem Bonelli (Carbonhubo) +12’42’’

10 Pietro Sarai (Polimedical FRM) +13’20’’

 

Classifica assoluta femminile percorso Marathon

1 Maria Cristina Nisi (Bike Innovation Focus) 3 ore 47 minuti 42 secondi

2 Katazina Sosna (Torpado Sudtirol MTB Team) +13’59’’

3 Chiara Burato (Gruppo Ciclisti Soave) +22’36’’

4 Simona Mazzucotelli (GS Massì Supermercati) +28’26’’

5 Chiara Mandelli (Spacebikes) +28’39’’

 

Classifica assoluta maschile percorso Classic

1 Leonardo Tabarelli (NOB Selle Italia) 1 ora 45 minuti

2 Michele Bazzanella (Team Todesco) +38’’

3 Fabio Piancastelli (Imola Bike) +3’48’’

4 Gianmichele Pasinelli (Team Spacebikes) +4’32’’

5 Valerio Adani (Chero Group Team Sfrenati) +4’44’’

 

Classifica assoluta femminile percorso Classic

1 Luisa De Lorenzo Poz (Estebike Zordan)  2 ore 12 minuti 47 secondi

2 Camilla Marinelli (Pedale Fidentino) +4’12’’

3 Francesca Aldrighieri (Omap Bike Team) +7’29’’

4 Rossana Montorsi (New Motor Bike) +17’08’’

5 Elisa Castaldelli (Ferrara Bike) +23’44’’

 

Info: www.sassomtbrace.it

Facebook: Sasso Mtb Race

 

Comunicato Stampa

Sasso MTB Race

Luca Guarneri

Fotosportnew curerà il servizio fotografico della Sasso Mtb Race

Il compito di immortalare le immagini più belle della Sasso Mtb Race 2017 è stato affidato al service fotografico Fotosportnew il quale, con uno staff di ben 6 fotografi sul cartello-smile-fotosportnew-bassapercorso, si preoccuperà di memorizzare i passaggi più belli della vostra competizione . Le foto scattate potranno essere acquistate successivamente sul sito www.fotosportnew.com. Mi raccomando, quando vedete questo cartello mettetevi in posa, Fotosportnew vi sta guardando.

SASSO MTB RACE, PERCORSI TABELLATI. DOMENICA IL TRACK TEST

Definiti in via ufficiale i tracciati della gara di domenica 17 settembre. Questo weekend la prova di Marathon e Classic insieme agli uomini del Green Devils Team. Anche le sasso-mtb-raceeBike ammesse alla manifestazione.

 Sasso Marconi (BO) – Mancavano solo gli ultimi dettagli sul “campo gara”, ed ora l’offerta della Sasso MTB Race – gara inserita nei circuiti MTB Emilia Romagna e MTB Ahead Tour – è completa. A un paio di settimane da domenica 17 settembre (anche se la kermesse prenderà il via già nella giornata di sabato 16) sono stati messi gli ultimi puntini sulle i dei tre percorsi, ossia l’Escursionistico, il Classic e il Marathon.

In base agli ultimi rilievi, sua maestà percorso Marathon conserva i 67 km e 2300 metri di dislivello, come nel 2016, con una novità non da poco: persa la “salita del cieco” – che si trovava in proprietà privata – è stata inserita nei chilometri iniziali una rampa su asfalto di 600 metri al 17% di pendenza massima che conduce ad uno sterrato pianeggiate, utile per rifiatare prima di riprendere quota verso Monte Sole. Il percorso Classic invece, in base agli ultimi rilievi gps, è di 40 km e 1250 metri di dislivello, mantenendosi sulla falsa riga delle edizioni precedenti. Non cambia nemmeno quello Escursionistico, mantenendosi sui 30 km e 1000 metri di dislivello.

Tutti e tre i percorsi sono già stati tabellati, e questa domenica 10 settembre, con partenza dal centro di Sasso Marconi alle ore 8,30, sarà possibile studiarseli in compagnia del comitato organizzatore. Oltre che ai mezzi a propulsione completamente umana, sia la prova sia la Sasso MTB Race saranno aperte anche alle mountain bike a pedalata assistita, che domenica 17 settembre partiranno in coda agli agonisti.

Per tutte le altre info e le modalità di iscrizione alla Sasso MTB Race, fateriferimento al sito www.sassomtbrace.it e alla pagina Facebook della gara.

 

Comunicato Stampa

Sasso MTB Race

Luca Guarneri