• +347 033 7423
  • info@sassomtbrace.it

Archivio mensile Settembre 2016

Servizio fotografico Sasso Mtb Race

Il compito di immortalare le immagini più belle della Sasso Mtb Race è stato affidato al service fotografico GIOFOTOgiofotoLe foto scattate potranno essere acquistate direttamente sul sito www.giofoto.it

SASSO MTB RACE NELLE MANI DI PAEZ E FUMAGALLI

SASSO MTB RACE NELLE MANI DI PAEZ E FUMAGALLI

Assolo del colombiano alla sesta edizione della marathon bolognese, tappa del Challenge Torpado e del MTB Ahead Tour. Mai in discussione la vittoria di Mara Fumagalli tra le donne. In 850 in griglia di partenza a contendersi i titoli regionali marathon.

sasso-mtb-race-6Hector Leon Paez e poi il vuoto: è stata una prova di forza quella messa in campo nella Sasso MTB Race dal portacolori dell’Olympia Polimedical, voglioso di riscattare – parole sue – le ultime prove opache, e dedicare a tutto il suo team l’ennesima gioia della stagione. Per il colombiano si tratta del bis di successi nella marathon di Sasso Marconi (BO), che quest’anno ha chiuso in 3 ore 5 minuti e 18 secondi. Non è stata da meno la brianzola Mara Fumagalli (KTM Protek Dama), che ha ben presto salutato la compagnia e si è lanciata dritta verso la sua prima vittoria alla Sasso MTB Race, dopo tre annate nelle quali mai era riuscita a venire a capo del percorso. La due giorni bolognese è stata anche una vittoria per tutto il Green Devils Team guidato dal patron Massimo Cipriani, che con un programma colmo di iniziative collaterali è riuscito nell’intento di coinvolgere anche la cittadinanza di Sasso e le realtà sportive attive sul territorio.

Dopo un sabato divisi tra calcio, zumba, acquathlon e junior bike, la miccia si è accesa alle 9.30 in punto, quando dalla centralissima Via del Mercato hanno preso il via gli 850 iscritti, destinati a dividersi tra i percorsi Marathon – di 67 km e 2200 metri di dislivello – e Classic – 32 per 1100 – al termine della salita “del cieco”, all’altezza del settimo chilometro. Hector Leon Paez però non ha aspettato così tanto per salutare la compagnia dei big dell’off road italiano, e già al gpm scollinava con un buon margine sugli inseguitori: di lì a poco il colombiano veniva ripreso dal connazionale Jhonnatan Botero Villegas del KTM Protek Dama (5° ai giochi Olimpici di Rio), che approfittava della caduta della catena del leader.sasso-mtb-race-5

La coppia rimaneva intatta però per pochissimo: nuovo attacco dopo la prima feed zone, e Paez ancora da solo. Botero veniva ripreso dal resto del plotone, e a metà corsa il colpo di scena: qualche bontempone – per non dire di peggio… – faceva sparire una freccia, e mentre Paez quasi non se ne dava conto – conoscendo probabilmente meglio di altri il percorso -, dietro sbagliavano strada, e nel tempo necessario per accorgersi del disguido, dietro ne approfittavano Efrem Bonelli (Bottecchia Factory Racing) e Johannes Schweiggle (Cannonale RH Racing). Il veronese ben presto staccava uno Schweiggle a corto di energie e consolidava la preziosa seconda tappa.

Vittoria assoluta quindi per Paez che, a differenza dello scorso anno,  non ha dovuto aspettare il temuto Dente del Diavolo per incidere il proprio nome nell’albo doro; secondo posto per Bonelli, terzo per Schweiggle, ben felici di essere stati i biker giusti nel posto giusto. Detto invece di una Fumagalli in fuga solitaria già dalle fasi iniziali, il secondo posto è stato a lungo conteso tra la sua compagna di squadra Serena Tasca e la lituana Katazina Sosna. La Tasca, non certo abituata alle lunghe distanze – è stata Campionessa Italiana XCO lo scorso anno – è riuscita nella parte centrale della corsa a staccare la ben più esperta rider, completando così la doppietta KTM.

Questi i migliori di giornata:

 

Classifica Assoluta Maschile
1) Hector Leonardo Paez (Olympia Polimedical) 3 ore 5 minuti 18 secondi
2) Efrem Bonelli (Bottecchia Factory Team) + 9’29”
3) Johannes Schweiggle (Cannondale RH Racing) + 11’21”
4) Andrea Righettini (KTM Protek Dama) + 13’51”
5) Pietro Sarai (Olympia Polimedical) + 15’52”
6) Matteo Valsecchi (Spacebikes) + 16’25”
7) Maximilian Vieider (KTM Protek Dama) + 16’25”
8) Marco Pretolani (Torpado Factory Team) + 17’18”
9) Mirko Pirazzoli (FRM Factory Racing) + 19’13”
10) Denis Fumarola (FRM Factory Racing) + 19’15”

Classifica Assoluta Femminile
1) Mara Fumagalli (KTM Protek Dama) 3 ore 5 minuti
2) Serena Tasca (KTM Protek Dama)
3) Katazina Sosna (Torpado Factory Team)

La Sasso MTB Race, valida anche come penultima prova del Challenge Torpado e MTB Ahead Tour ha assegnato anche i titoli regionali FCI per la specialità marathon:

 

Elite: Mirko Pirazzoli (FRM Factory Racing)

Elite F: Cristina Roberti (Green Devils Team)

Under 23: Denis Fumarola (FRM Factory Racing)

Elmt: Daniele Malusardi (Green Devils Team)

Master 1: Daniele Fabbri (Noxon Racing Team)

Master 2: Anastasio Rabuazzo (Team La Verde)

Master 3: Massimo Ghisoni (Lugagnano Off Road)

Master 4: Carlo Zuccolini (Lugagnano Off Road)

Master 5: Fabrizio Camaggi (Noxon Racing Team)

Master 6: Francesco Ferrari (Lugagnano Off Road)

Master 7: Massimo Galla (Baracca Lugo MTB)

Master 8: Enrnestino Cesari (Green Devils Team)

Master Woman 2: Silvia Filiberti (Lugagnano Off Road)

 

Classifiche complete su www.mysdam.it e su www.sassomtbrace.it

Comunicato Stampa

Sasso MTB Race

Luca Guarneri

SASSO MTB RACE, ARRIVANO I BIG

La marathon bolognese fa il pieno di big a pochi giorni dall’evento, con Jhonnatan Botero Villegas, Andrea Tiberi e Leonardo Paez. Ultimo ripasso del programma a poche ore al via della due giorni.

jhonnatan-botero-villegasSasso Marconi (BO) – Conto alla rovescia agli sgoccioli per la sesta edizione della Sasso MTB Race, penultima prova dei circuiti Challenge Torpado e MTB Ahead Tour, oltre che gara valida per l’assegnazione delle maglie del Campionato Regionale Emiliano – Romagnolo Marathon FCI. Una due giorni di eventi che richiamerà a Sasso Marconi un migliaio di appassionati delle due ruote, e che vivrà il suo momento caldo nella mattinata di domenica 18, con le prove marathon e classic.

A un passo dall’Appennino, ad un passo dal cielo: è una parata di stelle quella che gli spettatori ammireranno da dietro le transenne poste in Via del Mercato. La Sasso MTB Race è ormai diventato un evento irrinunciabile per gli amanti delle ruote grasse, e i top rider della specialità non vogliono perdere l’occasione di fare bottino pieno in una delle ultime marathon della stagione.

Il successore di Hector Leonardo Paez, trionfatore della scorsa edizione, potrebbe essere… Hector Leonardo Paez stesso. Il colombiano, che da questa stagione veste i colori della Olympia Polimedical, proverà a riconfermarsi sul gradino più alto del podio, magari affiancato da uno dei suoi agguerriti compagni di squadra, che rispondo al nome dell’intramontabile Marzio Deho, del danese Alexander Laugersen e dell’italiano Pietro Sarai. Agguerrito più che mai il Torpado Factory Team, che schiera Roel Paulissen e Riccardo Chiarini – oltre alla già annunciata Katazina Sosna tra le donne -, che dovrà vederserla anche con il KTM Protek Dama al gran completo: a Mara Fumagalli e Serena Tasca si aggiungono Andrea Righettini, Maximilian Vieider.

All’edizione numero sei della Sasso MTB Race si respirerà aria di Olimpiadi: oltre all’azzurro Andrea Tiberi – affiancato da tutto il team FRM -, al via del marathon ci sarà il colombiano del KTM Protek Dama Jhonnatan Botero Villegas, 5° a Rio de Janeiro.

Di seguito il programma completo della Sasso MTB Race:

Di seguito il programma completo:

 

Sabato 17 settembre 2016

8.00: 1a Sasso Road Two Lakes – raduno cicloturistico non competitivo;

14.00: prova degli ultimi 20 km del Marathon col team FRM Factory Racing;

14.30: 2a Sasso Mtb Race… non solo ruote – camminata non competitiva guidata;

15.00: 3a Sasso Mtb Junior – gara di mountainbike per giovanissimi 6-12 anni;

16.30:  Zumba con Asterix Club 2.0 – Attività outdoor;

17.30: 2° Triangolare di Calcio Junior organizzato dal CSP Pontecchio Marconi;

17.30: 1a Sasso Acquatlon Race – gara di Acquathlon cittadina;

18.30: Long Ride 90 min con Federico Melosi, Asterix Club 2.0 – Attività outdoor;

20.30: Hip Hop, lezione gratuita aperta al pubblico. A seguire dimostrazione dei ragazzi della scuola-

 

Domenica 18 settembre 2016

7.00: apertura segreteria Sasso Mtb Race 2016;

9.00: ingresso in griglia;

9.30: partenza 6a Sasso Mtb Race – partenza unica;

11.45 circa: arrivo vincitore percorso granfondo;

12.30 circa: arrivo vincitore percorso marathon;

14.30: premiazioni presso il Teatro Comunale.

 

Info complete su www.sassomtbrace.it

Foto: www.pianetamountainbike.it

Comunicato Stampa

Sasso MTB Race

Luca Guarneri

ANDREA TIBERI, DALLE OLIMPIADI ALLA SASSO MTB RACE

L’azzurro festeggerà il termine della stagione alla marathon bolognese insieme al team e a tutti i suoi tifosi, a partire da sabato pomeriggio. Venite a scattare un selfie con la FRM Anakin “5 Cerchi”.

andrea-tiberi-in-rio-2016Sasso Marconi (BO) – Nel già fitto programma della Sasso MTB Race – che vivrà il suo momento clou domenica 18 con la prova marathon – si inserisce un altro appuntamento dal sapore particolare, così come è particolare il team che lo organizza, l’FRM Factory Team, che tra le sue file schiera l’azzurro Andrea Tiberi. Il Team Manager Mirko Pirazzoli – che probabilmente vedremo in gara insieme a Tiberi, Gambino e Fumarola – ha pensato ad una serie di iniziative per animare il pomeriggio di sabato, e brindare così alla stagione che sta volgendo al termine.

Prendendo come quartire generale lo stand del team FRM piazzato in area Expo, dalle 14.00 ci si sposterà sui sentieri della Sasso MTB Race per provare gli ultimi 20 chilometri del percorso marathon, in compagnia del FRM Factory Team al gran completo. Un momento unico per scoprire in spensieratezza i segreti del tracciato insieme ai campioni della mountain bike, e prepararsi al meglio alla gara di domenica. A seguire, tutti allo stand FRM, dove Andrea Tiberi e gli altri ragazzi del team saranno a disposizione dei fan per firmare autografi, cartoline, scattare foto da condividere sui social, e brindare con una dose di buona birra. Ospite d’onore la FRM Anakin “5 Cerchi”, l’edizione speciale del top di gamma di FRM con la quale Tiberi ha difeso i colori azzurri ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro!

Ci vediamo a Sasso Marconi quindi: c’è una due giorni di festa che vi aspetta!

Info: www.sassomtbrace.it

Comunicato Stampa

Sasso MTB Race

Luca Guarneri

SASSO MTB RACE, SU IL SIPARIO SUI TRE PERCORSI

Presentati i tracciati dell’edizione 2016. Tre diverse proposte per agonisti e escursionisti. Domenica 11 settembre le prove ufficiali.

Sasso MTB Race 2015Sasso Marconi (BO) – Tre percorsi, per tre diversi modi di partecipare ad un evento: è questo il menu proposto dal Green Devils Team per della Sasso MTB Race, in calendario domenica 18 settembre. La triplice scelta non è una novità della sesta edizione, ma una riproposizione in una veste nuova di quanto già visto lo scorso anno, con cambiamenti che toccano principalmente il percorso Classic e quello dedicato solo ed unicamente agli escursionisti.

Il Marathon viaggia infatti nel segno della continuità, con i suoi 67 km e 2300 metri di dislivello positivo, a cavallo del Parco Storico di Monte Sole, Monte Mario e la possibilità più unica che rara di calcare i sentieri della Riserva Naturale del Contrafforte Pliocenico, una perla incastonata nell’Appennino bolognese, interdetta alle ruote grasse per il resto dell’anno. Dulcis in fundo del Marathon – quando ormai l’arrivo è a pochi metri in linea d’aria – la scalinata da affrontare in salita “bici in spalla” e la rampa secca del Dente del Diavolo con i suoi single track, autentici simboli della Sasso MTB Race.

Il Classic, pur mantenendo 37 km e 1100 metri di dislivello, ha subito un cambiamento radicale rispetto agli anni passati. Superata la “Salita del Cieco”, si divide dal percorso Marathon per affrontare salite e single track pensati solo ed unicamente per gli amanti delle distanze più brevi. Attraversato il parco di Monte Sole, il ricongiungimento col tracciato più lungo avverrà giusto a Sasso Marconi, ma non sul Dente del Diavolo, non previsto per questa edizione: lo scorso anno gli ultimi rider del Classic si sono ritrovati coinvolti nella lotta per le prime posizioni del Marathon, con i big che sfrecciavano a tutta velocità lungo i single track finali, pertanto, per ragioni di sicurezza e di tempistiche, si è scelto di sacrificare questa ultima asperità. No al Dente, si alle scalinate, al termine delle quali quali lanciare direttamente la volata finale verso il traguardo.

Ai due percorsi riservati ad amatori e agonisti, si affianca il ben più soft percorso escursionistico, che coi suoi 30 km e 1000 metri di dislivello farà da “ombra” al tracciato marathon, senza copiarne le salite e le discese più impegnative. Dettaglio non da dimenticare, la partenza per tutti gli iscritti sarà unica, con griglie di partenza divise per percorso. Davanti gli atleti impegnati sul marathon, a seguire quelli del Classic e per ultimi gli escursionisti.

Per non farsi trovare impreparati all’appuntamento con la Sasso MTB Race, domenica 11 settembre è in programma una prova guidata dei tre percorsi, con partenza alle ore 8.30 da Via del Mercato, nel centro di Sasso Marconi.

Info: www.sassomtbrace.it

Comunicato Stampa

Sasso MTB Race

Luca Guarneri

Prova Ufficiale dei percorsi della Sasso Mtb Race 2016

Senza titolo-2Terminate tutte le dovute valutazioni, i ragazzi dei Green Devils dopo gli ultimi sopralluoghi odierni hanno definito i sentieri che ospiteranno i due percorsi agonistici e quello cicloturistico il prossimo 18 settembre a Sasso Marconi (Classic, Marathon e Cicloturistico). Tre percorsi pieni di adrenalina, ognuno con le proprie giuste aspettative e con qualche novità che, non guasta mai. L’edizione 2016 prevede una partenza unica per tutti alle ore 9.30 dalla centralissima Via del Mercato con direzione su per quella che sarà una delle salite più dure del percorso, corta ma intensa ” la salita del cieco”. Per chi sceglie il percorso cicloturistico è stata scelta un’altra salita più pedalabile e “morbida”.

Attenzione, al termine della salita del cieco ci sarà il bivio tra il percorso classic e il percorso marathon, ovviamente le indicazioni non mancheranno ma, fate attenzione, perché il bivio è in leggera discesa. Il marathon proseguirà a sinistra per percorrere lo stesso itinerario dell’edizione 2015 con una novità al rientro in località “San Mamante” dove, una discesa fatta di parabole e single track vi farà scordare le fatiche affrontate poco prima. E dopo…? Non possiamo svelarvelo tutto…venite a trovarci a Sasso Marconi domenica prossima 11 settembre con partenza alle ore 8,30 per provare quanto disegnato per voi……e il Dente del Diavolo? Tranquilli, il Dente è li che vi aspetta… solo per quelli che sceglieranno l’opzione del percorso Marathon!!! Ci vediamo domenica